Patrimonio

Il patrimonio di Arti visive

Oltre alla vasta collezione libraria, la sezione di Arti visive comprende la Fototeca intitolata a Igino Benvenuto Supino, fondatore dell'Istituto di Storia dell'Arte dell'Università di Bologna.
Costituita da circa 107.000 unità tra stampe fotografiche, negativi, diapositive ed altre tipologie di materiali di soggetto storico-artistico, la collezione raggruppa vari fondi fotografici: la Fototeca Supino, la Fototeca Volpe, l'Archivio Croci e la Fototeca Storica, a cui si aggiunge la Miscellanea dell’Istituto di Storia dell’arte che conserva materiali fotografici e a stampa utilizzati dai docenti per lo studio delle opere e l’insegnamento della storia dell’arte.

Il patrimonio di Musica e Spettacolo

Oltre 70.000 volumi, 680 periodici di cui 274 correnti, 6.500 supporti sonori, 6.000 audiovisivi, 1.100 microfilm. La biblioteca acquista e riceve in dono/scambio circa 2000 unità di materiale bibliografico e audiovisivo all'anno.
La biblioteca comprende un settore musicale, un settore teatrale e uno cinematografico. La danza è rappresentata principalmente da una sezione della biblioteca teatrale (collocazione QQ) sebbene opere relative a questa disciplina si possono trovare all'interno del settore musicale.
L'organizzazione interna dei settori è stata ulteriormente condotta per materie, per un totale di 457 sezioni di collocazione.
Accanto alle collezioni speciali sotto elencate, la biblioteca conserva una selezione di tesi di laurea in cinema, teatro, musica e una collezione di fonti teatrali e musicali in riproduzione digitale o microfilmata.

  • Videoteca

    La collezione di risorse audiovisive.

  • Discoteca

    La raccolta di materiali sonori.

  • Centro studi su Bruno Maderna e la musica contemporanea in Italia

    Sorto nel 1983, ad opera di Mario Baroni e Rossana Dalmonte conserva, in originale o in copia, partiture manoscritte, appunti, abbozzi, lettere, dischi e nastri, rari materiali video nonché musiche di autori contemporanei.

  • Fondo e Archivio Centazzo

    Raccoglie la donazione fatta alla biblioteca dal musicista Andrea Centazzo (1948) a partire dal 2009. Comprende partiture (in massima parte autografe), registrazioni, scritti, rassegne stampa, locandine relativi alla produzione artistica di Centazzo nonché una raccolta di testi, musiche e metodi sulle percussioni.

  • Fondo René Leibowitz

    Oltre 900 edizioni e manoscritti musicali provenienti della biblioteca personale di René Leibowitz (1913-1972) e acquistate dall'Università di Bologna nel 1974. Offre testimonianze uniche sulla poliedrica attività di Leibowitz e su una fase cruciale della musica del Novecento.

  • Archivio Milva

    Collezione donata all'ateneo di Bologna nel gennaio 2022. Raccoglie una ricca e per molti aspetti esclusiva documentazione sull'attività della cantante e attrice (1939-2021).

  • Archivio del canto

    Nato nel 2009 da un'idea di Marco Beghelli, raccoglie documenti sul canto lirico e i cantanti: pubblicazioni rare sulla storia della vocalità, trattati di canto, monografie su interpreti, cronologie di teatri, discografie, fotografie, contratti, recensioni, locandine, lettere, registrazioni audio e video.

  • Libretti d'opera

    La collezione di libretti d'opera, provenienti da varie acquisizioni e donazioni, conta oltre 1400 esemplari dal Settecento al Novecento, consultabili online attraverso il progetto Corago

  • Archivio Leo de Berardinis

    L'archivio offre una documentazione unica e ricchissima dell'attività del grande regista, attore e autore teatrale italiano (1940-2008).

  • Archivio Compagnia della Fortezza

    L'archivio conserva in versione digitale la documentazione audiovisiva relativa agli spettacoli teatrali della Compagnia della Fortezza diretti da Armando Punzo tra il 1987 e il 2014

  • Archivio Teatro Nuova Edizione e Teatro delle Moline

    L’archivio raccoglie documentazione artistica ed amministrativa in formato cartaceo ed audiovisivo di uno degli spazi storici più carismatici del teatro bolognese

  • Archivio del Teatro di massa

    Nato nel 2014 dalle donazioni di Marcello Sartarelli e Luciano Leonesi, l'archivio raccoglie pubblicazioni, testi teatrali, bozzetti, foto, video, recensioni, lettere su uno dei fenomeni teatrali più singolari del Novecento.

  • Archivio Kazuo Ohno

    Copia dell'archivio personale di Kazuo Ohno (1906-2010), mirabile esponente della danza butoh giapponese, donata al Dipartimento di Musica e Spettacolo nel 2001.

  • Fondo Vittoria Ottolenghi

    Variegata raccolta di documenti donata nel 2012 da Vittoria Ottolenghi, testimonianza del suo vivace percorso professionale

  • Fondo Claudio Meldolesi

    Parte della biblioteca personale di Claudio Meldolesi (1942–2009), donata alla Biblioteca da Anna Laura Mariani

  • Archivio Suoni dal Mondo

    Raccoglie i materiali dell'omonimo festival, organizzato dall'Università di Bologna dal 1990 al 2010.

  • La collezione Romano Zanarini di colonne sonore

    Oltre 1200 compact disc contenenti musica da film collezonati dal giornalista Romano Zanarini (1941-2008)

  • La donazione Dionisio Toffalori

    Vasta donazione di libri, libretti, partiture, dischi acquisita dalla Biblioteca delle Arti e dal Dipartimento di Beni culturali di Ravenna